Orrick Finance Italy – CELF Weekly Newsletter

CELF - Center of European Law & Finance | April.30.2020

Indice:


COVID -19

Il “Cura Italia” è legge

 

Il decreto-legge del 17 marzo 2020, n. 18 è stato convertito in legge con alcune modifiche.

Clicca qui

Consob: audizione Savona

Audizione informale del Presidente della Consob presso le Commissioni riunite VI (Finanze) e X (Attività produttive) della Camera dei Deputati, nell’ambito dell’esame, in sede referente, del disegno di legge C. 2461, di conversione del decreto n. 23 del 2020,il quale evidenzia tra l’altro che poggiare il peso interamente sull’indebitamento nelle sue varie forme aggrava il problema storico della leva finanziaria squilibrata della nostra economia, che viene considerato un freno a un maggiore saggio di investimento produttivo.

Clicca qui

Ivsc: lettera

 

L’International Valuation Standards Council (IVSC)ha pubblicato una lettera su come “Affrontare l'incertezza della valutazione nei periodi di turbolenza dei mercati” con l’obiettivo di fornire informazioni aggiuntive circa i fattori che possono dar luogo a significative incertezze di valutazionein modo che siano utili a coloro che prepareranno o si baseranno sulla valutazione.

Clicca qui

Banca d’Italia: comunicazione

La Banca d’Italia, dando seguito alle decisioni dell’EBA e della BCE, ha esteso alle banche meno significative e alle SIM, la proroga dei termini di invio delle segnalazioni di vigilanza “armonizzate” con scadenza entro fine maggio.

Clicca qui

Banca d’Italia: digitalizzazione

 

Il Gruppo di coordinamento per la sicurezza cibernetica costituito dalla Banca d’Italia e dall’IVASS ha pubblicato un articolo dal titolo “La sicurezza cibernetica ai tempi del Covid-19"avente ad oggetto gli effetti della pandemia sul processo di digitalizzazione, introducendo nuovi rischi cibernetici.

Clicca qui

Bce: comunicazione

 

La BCE ha comunicato l’adozione di misure temporanee per mitigare l'impatto di eventuali declassamenti delratingsulla disponibilità di garanzie collaterali, derivanti dalle ricadute economiche della pandemia. In particolare, la BCE ha deciso diaccettare temporaneamente alcunijunk bondrendendoli idonei come garanzia collaterale delle banche che si finanziano presso l'Eurosistema

Clicca qui

Esma: linee guida

L’ESMA ha emesso, per gli emittenti,un documento che fornisce indicazioni sull'applicazione delle linee guida in riferimento alle misure alternative di performance (linee guida APM) nel contesto della pandemia.

Clicca qui

Assonime: caso n. 5 del 2020

 

Assonime si sofferma sull’impatto della pandemia da Covid-19 sui bilanci 2019 chenon richiederà, tra l’altro, per le aziende una rettifica dei conti 2019, in quanto di competenza dell’esercizio in corso. Di contro la nota integrativa dovrà contenere informazioni al riguardo allorché gli eventi e i conseguenti effetti siano considerati rilevanti per l’impresa.

Clicca qui

Quaderni RES

La regolazione etica e società ha pubblicato un quaderno su “il diritto dell’emergenza: profili societari, concorsuali, bancari e contrattuali”.

Clicca qui

AGGIORNAMENTI NORMATIVI E REGOLAMENTARI

Banca d’Italia: aggiornamenti

La Banca d’Italia ha approvato l’aggiornamento n. 32 del 21 aprile 2020 della Circolare n. 285 del 17 dicembre 2013 “Disposizioni di vigilanza per le banche”, modificando i capitoli in materia di“Processo di controllo prudenziale”(Parte Prima, Titolo III, Capitolo 1),“Il sistema dei controlli interni”(Parte Prima, Titolo IV, Capitolo 3) e, soltanto con riferimento alle prove di stress degli enti,“Governo e gestione del rischio di liquidità”(Parte Prima, Titolo IV, Capitolo 6).

Clicca qui

Eba: guida

 

L'EBA ha pubblicato una Guida aggiornata su come riportare gliindicatori di solidità finanziaria(FSI) del FMI e una Guida metodologica su come compilare gli indicatori di rischio e gli strumenti dettagliati di analisi del rischio. Tale documento, tra l’altro,contempla informazioni sulle cartolarizzazioni, sulle esposizioni in sofferenza e suiforborne.

Clicca qui

Regolamento (UE) 2020/551

 

Il Regolamento modifica il Regolamento (CE) n. 1126/2008 che adotta taluniprincipi contabili internazionaliconformemente al Regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguardal’International Financial Reporting Standard 3 (IFRS 3, Aggregazioni aziendali).

Clicca qui

ESAs: consultazione

 

L’Eba, l’Esma, l’Eiopa hanno pubblicato hanno pubblicato un documento di consultazioneconcernente proposte di standard informativi connessi ai fattori ESG (Environmental, Social and Governance) ai sensi del Regolamento (UE) 2019/2088relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari.

Clicca qui

Mef: benchmark BTP

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica di aver affidatoa Banca IMI S.p.A, BofA Securities Europe S.A., Deutsche Bank A.G., JP Morgan Securities PLC, Nomura Int e Société Générale Inv. Banking ilmandato per un’emissione dual tranche mediante sindacato di un nuovo benchmark BTP a 5 anni – scadenza 1° luglio 2025 e di una riapertura del BTP a 30 anni – scadenza 1° settembre 2050 e cedola 2,45%.

Clicca qui

Eba: chiarimenti

L’EBA ha fornito ulteriori chiarimenticon riguardo agliapprocci di vigilanza in relazione al rischio di mercato, al processo di revisione e valutazione della vigilanza (SREP), alla pianificazione della ripresa, alla resilienza operativa digitale e al rischio ICT e alla cartolarizzazione.

Clicca qui

GIURISPRUDENZA

Tribunale di Napoli, decisione del 3 aprile 2020 – “Cura Italia” - sovraindebitamento

L'articolo 91 del "Cura Italia" detta una serie di disposizioni in materia di ritardi o inadempimenti contrattuali derivanti dall'attuazione delle misure di contenimento.Esso seppure riferito a vicende contrattuali e non a vicende caratterizzate da profili procedurali in senso ampio come il caso del piano del consumatore, può essere consideratanorma di carattere generale per la interpretazione delle conseguenze dell'attuazione delle misure di contenimento del Coronavirus.

Clicca qui

Corte di Cassazione, sentenza n. 7920 del 20 aprile 2020 – fusione – concambio – azioni di risparmio

 

Nel caso di fusione per incorporazione, il rapporto di cambio tra azioni di risparmio della società incorporata e azioni ordinarie della società incorporante deve calcolarsi tenendo conto che il valore delle prime non è necessariamente coincidente con quello delle azioni ordinarie della stessa incorporata, giacchéil valore delle azioni di risparmio, che può essere desunto dalle quotazioni di mercato dei titoli,è funzione dei diritti, non solo di natura patrimoniale, ma anche di natura amministrativa, conferiti dalle azioni in questione.

Clicca qui

Corte di Cassazione, sentenza n. 7919 del 20 aprile 2020 – versamenti in conto capitale - finanziamenti

 

La Cassazione precisa che le erogazioni di somme da parte dei soci possono avvenire a titolo di mutuo o di versamenti in conto capitale (o altre denominazioni), sicché questi ultimi versamenti danno luogo a crediti esigibili soltanto per effetto dello scioglimento della società e nei limiti dell’eventuale attivo di liquidazione, essendo quindi connotati da postergazione della restituzione al soddisfacimento dei creditori socialie dalla posizione del socio quale “residual claimant”. Di conseguenzaè irrilevante la denominazione dell’erogazione, dovendosi dare rilievo al modo in cui il rapporto è stato attuato e alle finalità pratiche cui esso è diretto.

Clicca qui